aerel

TESSERAMENTO 2023

by

La tessera ha un costo di 20 €, dura un anno solare e garantisce quanto segue:
– Possibilità di partecipare alle serate in via dei mille 130.
– Possibilità di venire alle fiere, dove l’associazione abbia uno stand: si viene a dare una mano a presentare giochi, ma ci si gode anche la fiera.
– Sconto del 5% su tutti i prodotti cartacei presso La Nerderia, ex-Supergulp Pavia.
– Sconto del 10% sulle sedute singole e il 20% sui pacchetti da 5 o + presso Dott.Federico Dagostin, Fisioterapista e Cons.Sessuologico, Studio ProvitaMed, Via indipendenza 11, 27100 Pavia .
– Sconto sui libri dei seguenti marchi: Xenia Edizioni, Ibis Edizioni, ObarraO Edizioni, FinisTerrae Edizioni.
Per usufruire delle convenzioni, è obbligatorio esibire ricevuta attestante l’iscrizione.
Per ulteriori dettagli sulle convenzioni: CONVENZIONI SOCI AEREL

SONDAGGIO AEREL

by

Ecco, dunque, una bella sfilza succosa di dati con tanto di percentuali relative alle risposte fornite alle varie domande dei questionari.
Buona consultazione!

𝟏.𝐐𝐮𝐚𝐧𝐭𝐢 𝐬𝐨𝐜𝐢/𝐞 𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐞𝐜𝐢𝐩𝐚𝐭𝐨 𝐚𝐢 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐢𝐨𝐧𝐚𝐫𝐢?
Il totale dei partecipanti è stato di 29: 14 socie e 15 soci.
Il campione risulta dunque, per quanto ridotto, abbastanza bilanciato.
Le quote di anzianità sono state di 4-5 anni per il 78,6% delle socie e il 66,7% dei soci, per il campione maschile risulta leggermente più giovane in media di quello femminile.
𝟐.𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐬𝐢𝐞𝐭𝐞 𝐞𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐢 𝐢𝐧 𝐬𝐚𝐥𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐚 𝐯𝐨𝐥𝐭𝐚?
Il socio Aerel entra a contatto con la nostra realtà in modi più disparati rispetto alle socie, che ci conoscono soprattutto in quanto amiche di qualcuno che fa già parte del nostro gruppo (71,4%).
La componente maschile si mostra più intraprendente, con il 53,3% che arriva la prima volta in saletta in solitario contro il 14,3% femminile.
𝟑.𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐯𝐢𝐯𝐞𝐭𝐞 𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐦𝐛𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐚𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐭𝐢𝐯𝐢?
Il tasso di frequentazione stabile della saletta è ottimo nel nostro campione, per un totale del 71,5% femminile e il 73,4% maschile.
Tutti e 29 i soci/e hanno espresso l’intenzione di rinnovare il tesseramento per l’anno 2022.
A livello di motivazione personale, le nostre socie hanno trovato più stimolante degli altri anni frequentare la saletta o comunque partecipare agli eventi svolti (57,1% più motivato) rispetto alla componente maschile (13,3%), che per il 73,3% cento non ha mostrato variazioni di interesse, ha ne addirittura percepito un calo (13,3%).
𝟒.𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐯𝐢𝐯𝐞𝐭𝐞 𝐥𝐞 𝐩𝐫𝐨𝐬𝐬𝐢𝐦𝐞 𝐞𝐥𝐞𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐝𝐢𝐫𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐨
Contando i ‘sì’ e i ‘forse’, il 21,4% delle donne ha intenzione di candidarsi per le prossime elezioni, contro 40% degli uomini.
Molti di coloro che non sono interessati hanno espresso di non avere abbastanza tempo da dedicare eventualmente alle cariche.
𝟓.𝐂𝐨𝐬𝐚 𝐯𝐢 𝐩𝐢𝐚𝐜𝐞 𝐞 𝐧𝐨𝐧 𝐯𝐢 𝐩𝐢𝐚𝐜𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐀𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞?
I punti più forti della nostra associazione sembrano essere: le persone e la loro capacità di fare gruppo (“la grande famiglia”), gli eventi organizzati, la grande disponibilità di giochi (quest’ultimo aspetto è molto sottolineato dalla componente femminile).
Le insoddisfazioni maggiori riguardano invece: il poco mescolamento spontaneo dei gruppi di gioco, la sede non abbastanza grande e la poca possibilità di praticare GDR.
A qualcuno poi piace il Presidente…
𝟔.𝐐𝐮𝐚𝐥 𝐞̀ 𝐢𝐥 𝐯𝐨𝐬𝐭𝐫𝐨 𝐩𝐫𝐨𝐟𝐢𝐥𝐨 𝐝𝐚 𝐠𝐢𝐨𝐜𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢?
Gli uomini sono mediamente giocatori da più tempo: il 53,3% di loro gioca fin da bambino contro il 14,3 delle donne.
Prima di conoscerci, il 35,7% delle socie erano giocatrici saltuarie.
Tutti i partecipanti eccetto un socio dichiarano di giocare anche al di fuori della saletta: alcuni preferiscono giocare in sede, altri non hanno particolari preferenze se non per il fatto che preferiscono giocare di ruolo al di fuori dei nostri ambienti.
Tra i gruppi di gioco fissi, non ce ne sono a maggioranza femminile: il 57,1% degli uomini gioca in prevalenza con altri uomini, il 63,6% delle donne con un gruppo misto.
𝟕.𝐐𝐮𝐚𝐥𝐢 𝐬𝐨𝐧𝐨 𝐥𝐞 𝐯𝐨𝐬𝐭𝐫𝐞 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐨𝐬𝐭𝐞?
Le nostre socie vorrebbero esplorare alcune tipologie di gioco:
-i dungeon crawler
-le miniature
-i giochi american a storie e giochi di lunga durata
I nostri soci invece:
-i 4x
-i deck building
-le miniature e i boardwargames
-le nuove uscite
-i tedeschi consistenti
-i GDR
𝟖.𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐚𝐯𝐞𝐭𝐞 𝐯𝐢𝐬𝐬𝐮𝐭𝐨 𝐞𝐯𝐞𝐧𝐭𝐮𝐚𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐬𝐜𝐫𝐢𝐦𝐢𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐢𝐧 𝐚𝐦𝐛𝐢𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐢 𝐠𝐢𝐨𝐜𝐨?
In merito a episodi di discriminazione, il 20% degli uomini e il 21,4,7% delle donne hanno sperimentato (anche al di fuori della saletta) la discriminazione nell’ambito del gioco.
L’86,7% degli uomini ritiene che le donne rappresentino opponenti competitivi al loro pari.
L’86,7% dei soci è disinteressato alla composizione di genere del loro gruppo di gioco, contro il 62,5% delle donne.
𝟗.𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐯𝐢𝐯𝐞𝐭𝐞 𝐥𝐚 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐞𝐭𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞
Il 75% delle donne e il 66,7% degli uomini trova la competizione stimolante.
La restante percentuale degli uomini non vi ha un buon rapporto, se ne sente messo sotto pressione e preferisce il gioco rilassato, mentre il resto delle donne sembra semplicemente disinteressato alla questione.
𝟏𝟎.𝐐𝐮𝐚𝐥𝐢 𝐬𝐨𝐧𝐨 𝐢 𝐯𝐨𝐬𝐭𝐫𝐢 𝐬𝐮𝐠𝐠𝐞𝐫𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢?
La maggior parte dei suggerimenti vengono dagli uomini.
Tra questi: ottimizzare ulteriormente la gestione dei social, pubblicizzare l’elenco completo dei giochi, selezionare volontari che aiutino i nuovi membri a inserirsi nei gruppi di gioco, un forte controllo delle norme anti-Covid19, disporre di un foglio riassuntivo con una lista di alcuni giochi base, avere un tabellone con le facce e i nomi dei responsabili dell’associazione con l’indicazione del ruolo che rivestono.

EVENTO FEDERLUDO

by

Venerdì 28 Gennaio 2022 abbiamo partecipato presso Hotel Manzoni di Montecatini terme, con David Leod, vicepresidente Aerel e con Giovanni Bacaro, presidente della federazione Federludo (organizzatore) all’evento:
PRIMO RADUNO NAZIONALE ASSOCIAZIONI LUDICHE

Il video della diretta:

CHI SIAMO DAL 2008

by

Aerel nasce, nel 2008, dalla volontà di un gruppo di giovani pavesi di creare un punto di riferimento a Pavia per tutte le persone appassionate, come noi, del mondo ludico.
A noi si sono ben presto unite molte altre persone, che hanno portato la nostra associazione a diventare un importante punto d’incontro per tutti i giocatori della provincia e oltre.
Aerel comprende tutte le attività direttamente o indirettamente connesse al gioco: board games (sia classici che più specifici e ricercati), sessioni di gioco di ruolo da tavolo e dal vivo, tornei di giochi di carte collezionabili e di miniature.
Non manca l’organizzazione di meeting e convention, che permettono la promozione del gioco non solo tra gli appassionati, ma anche tra coloro che vi si avvicinano per la prima volta.
Inoltre, attraverso conferenze a sfondo socio-culturale, vengono svelate le pieghe storiche e letterarie sfruttate nelle diverse ambientazioni del gioco, con l’intervento di voci rilevanti nel riguardo dei temi trattati.